lagazzetta spazio pubblicità

Anno VIII

martedì, 15 giugno 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Sport

L’Apuania Carrara Tennistavolo si prende il quinto scudetto

giovedì, 3 giugno 2021, 16:38

L’Apuania Carrara Tennistavolo torna sul trono. Dopo gli scudetti nel 2013, 2014, 2017 e 2018, questa sera nella finale secca, disputata in casa, grazie al diritto acquisito sul campo esterno di Messina.

In una nota il team carrarese spiega, per dovere di informazione, la formula del campionato che quest’anno si è svolto con un solo incontro tra le componenti della Serie A1, non con la classica formula di andata e ritorno; ebbene un calendario sfortunato ha voluto che l’unico incontro della stagione regolare tra Apuania Carrara e Messina di disputasse a Messina, così come che la squadra carrarese, disputasse, unica tra le componenti della serie A1 residenti sul continente, tutte e tre trasferte sulle isole, con annessa anche la trasferta di Napoli.

L’incontro è stato diretto da Biagio Domenico Ferrara e Luciano Conti,

L’Apuania Carrara ha calato il pokerissimo, sotto gli occhi del presidente Federale Sig. Renato Di Napoli, che non ha voluto mancare all'atto conclusivo.

Avendo terminato al comando la regular season, agli apuani,  guidati in panchina da Alessandro Merciadri, sarebbe bastato il pareggio per cucirsi sul petto il tricolore e, per la prima volta davanti a un pubblico, dopo i lunghi mesi a porte chiuse, per le restrizioni legate all’emergenza sanitaria, Alla quinta partita , sul tre a due per Carrara è scattata la festa, rendendo di fatto ininfluente l’ ultima partita che si è giocata per puro fair play.

Nel primo singolare si sono affrontati Aleksandr Shibaev (per Carrara) e João Monteiro (per Messina), quest’ultimo è scattato bene (3-0) e ha incrementato il margine (6-2). Sul ritorno in scia di  Shibaev (6-5), è ripartito (9-5) e ha chiuso agevolmente. Il russo di Cararra ha subito replicato (3-0), allungando (6-1). Sul 9-6 il portoghese ha sbagliato la battuta e l’avversario ha chiuso alla prima opportunità. Il portacolori dell’Apuania nel terzo set ha insistito (3-1) e ha mantenuto il comando (6-4), per poi andare a sei palle set (10-4) e sfruttare la seconda. Shibaev ha iniziato efficacemente anche il quarto parziale (4-0), ha subìto tre punti (4-3) e ne ha messi a segno due (6-3), per sprintare ulteriormente (10-4) ed entrare in porto alla terza opportunità. Uno a zero per Carrara.

Si sono poi riaffrontati nel derby italiano Leonardo Mutti e Marco Rech, che si sono spartiti i primi due parziali, dominandoli. Nel terzo si è lottato di più (8-8), prima che il messinese praticasse l’allungo decisivo tagliando il traguardo al secondo set-point.

Il mancino carrarese nella quarta frazione è passato dal 3-3 al 9-3 ed è stato riavvicinato (9-8), ha conquistato due palle set e alla prima ha rinviato la soluzione alla “bella”.

Mutti ha cambiato campo sul 5-2 e ha continuato a premere (7-3). Sullo spunto di Rech Daldosso (7-6) ha ripreso margine (9-6), si assicurato tre match-point (10-7) e al primo ha alzato la braccia al cielo. Due a zero per Carrara.

Andrea Landrieu ha avuto il compito di evitare l’epilogo contro Bobocica . È andato sul 3-1, è stato sopravanzato da Mihai Bobocica (3-4) e dal 5-5 ha riassunto il controllo (8-5), incamerando il primo set.

Nel secondo l’azzurro ha provato a scappare (4-2) ed è stato agganciato e superato (5-6). Il francese dal 6-6 ha fatto il break (10-6) e ha completato l’opera al primo tentativo.

Nel terzo parziale Bobocica dal 4-5 è stato travolgente (10-5) e ha dimezzato le distanze. Ha proseguito (5-2), ma dal 7-4 ha perso sei punti di fila (7-10). Landrieu ha colpito al primo match-point portando l’incontro sul due a uno per Carrara.

Nella sfida fra mancini, Mutti ha fatto l’andatura (5-3) e Monteiro dal 5-8 si è issato a due set-point (10-8) e ha concretizzato il primo. Il portoghese ha confermato il trend (3-0) e ha fatto il vuoto (6-1), mettendo agevolmente in carniere il secondo parziale.

Nel terzo lo scatto iniziale (4-0) è stato di Mutti, che ha ceduto tre scambi e se n’è aggiudicati due (6-3). Il lusitano ha imposto un filotto di 6-0 (9-6) e, sul 10-8, alla prima chance ha siglato il pareggio per Messina.

La quinta partita ha visto di fronte Shibaev e Landrieu, quest’ultimo è stato efficace in avvio (6-2) e Shibaev non è stato da meno all’inseguimento (6-6). Sul 7-7 ha innestato il turbo (10-7) e il primo set gli ha sorriso.

Nel secondo il russo ha dilagato (8-1) e la conclusione non si è fatta attendere.

Nel terzo parziale il campione dell’Apuania ha rilanciato (5-2), poi, dopo il time-out chiesto dal coach Wang Hong Liang, a prendersi il palcoscenico è stato Landrieu, con otto punti in sequenza (10-5). Alla seconda palla è rientrato in partita.

Nel quarto set Shibaev non si è fatto condizionare (6-2), si è avvicinato all’obiettivo (10-5) e lo ha centrato al secondo match-point, consegnando il quinto scudetto all’Apuania Carrara.

A risultato ormai acquisito Rech Daldosso ha ribadito il successo della stagione regolare e ha prevalso su Bobocica.

«Purtroppo è stata una stagione anomala - commenta il presidente dell’Apuania Carrara Guglielmo Bellotti - che ci ha costretto a disputare solo il girone d’andata della regular season. Per quanto ci riguarda, ritengo che abbiamo meritato comunque questo titolo, anche se devo veramente fare i complimenti a Messina per come ha gestito questo campionato, impegnativo per tutti. Ci siamo affrontati per due volte e in entrambe le occasioni è stata una partita equilibrata. Hanno pesato a nostro favore i 15 punti in più che abbiamo ottenuto nel match della prima fase a Messina. Avevamo allestito una buona squadra e siamo felici di avere centrato l’obiettivo, forse contro i pronostici. I titolari, Bobocica, Mutti, Shibaev e Liventsov, Lavergne hanno dato tutti il contributo che ci aspettavamo . La nostra arma vincente è stata la coesione e serenità, dal lato tecnico la prestazione miglior la offerta Shibaev (4 vittorie su 4 partite disputate ) ma devo dire che tutti si sono fatti trovare pronti al momento giusto e hanno dato il giusto contributo. Oggi siamo andati sul 2-0 e la l’incontro si è messa in discesa, Messina ha recuperato fino al  2-2, ma non ho mai dubitato della concentrazione e voglia di vincere dei miei ragazzi, Shibaev  battendo Landrieu , e portando l’incontro sul 3 2  ci ha permesso di festeggiare. Questo è il quinto scudetto della società e per me ha un significato particolare, essendo il primo da presidente. Ho assunto la carica a luglio del 2018, un paio di mesi dopo la conquista del quarto e la prima stagione abbiamo perso in semifinale e poi è arrivato il Covid-19. Colgo l’occasione per ringraziare tutto lo staff tecnico logistico organizzativo della società, che spesso ha svolto un lavoro oscuro ma fondamentale, non ultima ’ organizzazione  della riapertura al pubblico del palasport di questa sera, impostata in sole 24 ore, ringrazio il Coni provinciale, l’amministrazione locale, gli sponsor, la stampa locale, che ci ha aiutato, a vario titolo, a raggiungere un traguardo così prestigioso”

Aleksander Shibaev - João Monteiro 3-1 (6-11, 11-6, 11-5, 11-6)

Leonardo Mutti - Marco Rech Daldosso 3-2 (11-4, 3-11, 9-11, 11-8, 11-7)

Mihai Bobocica - Andrea Landrieu 1-3 (7-11, 6-11, 11-6, 7-11)

Leonardo Mutti - João Monteiro 0-3 (8-11, 3-11, 8-11)

Aleksander Shibaev - Andrea Landrieu 3-1 (11-8, 11-2, 6-11, 11-6) e scudetto assegnato

Mihai Bobocica - Marco Rech Daldosso 0-3 (9-11, 8-11, 4-11)

Nella foto l'Apuania Carrara campione d'Italia, da sinistra il presidente federale Renato Di Napoli, Mihai Bobocica, il tecnico Alessandro Merciadri, il presidente Guglielmo Bellotti, Leonardo Mutti, Aleksander Shibaev e Alexey Liventsov


Questo articolo è stato letto volte.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota

prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Sport


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 14 giugno 2021, 08:45

Di Natale e Minguzzi le scelte del comparto tecnico in casa Carrarese

Ora c'è anche l'ufficialità: saranno il riconfermato Toto' Di Natale e Vincenzo Minguzzi come nuovo direttore sportivo il responsabile dell'area tecnica della Carrarese. Vincenzo Minguzzi, un nome noto e conosciuto nel mondo del calcio professionistico


lunedì, 14 giugno 2021, 08:43

L’Apuania Carrara Tennistavolo disputa a Terni la Coppa Italia

L’Apuania Carrara Tennistavolo in settimana sarà impegnata nella disputa della Coppa Italia maschile 2021, ultimo appuntamento dell’anno sportivo


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 8 giugno 2021, 17:45

I giovani atleti lunigianesi, Sebastian e Luis, si distinguono ai campionati italiani di Muay Thai unificati

Il centro pugilistico spezzino “Sport Club Virtus” continua a portare i suoi giovani atleti, sui ring di competizioni importanti a livello nazionale, tagliando ogni volta grandi traguardi


martedì, 8 giugno 2021, 17:21

La spada apuana è argento nazionale U40

Grande ritorno del Club Scherma Apuano in categoria “Master”: Isabella Panzera conquista l’argento nella spada femminile nella 2° prova nazionale cat. “Master 0”, tenutasi lo scorso weekend presso l’I.M.M. Carrarafiere


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 8 giugno 2021, 08:57

Lorenzo Musetti 'conquista' Parigi e fa felice papà Francesco: "Babbo ho giocato bene"

La voce di Francesco Musetti, padre di Lorenzo, ha il tono mite di chi ha esultato, gioito, gridato per l’emozione tanto da accusare, alla fine, la spossatezza fisiologica che segue alla scarica di adrenalina


lunedì, 7 giugno 2021, 19:58

L'insidioso "circuito delle piscine" per il memorial Veronica Luisi di ciclismo

Domenica 6 giugno si è svolto nella selva di Filetto il IV° Memorial Veronica Luisi e 32^ edizione Trofeo al Pozzo, gara riservata alla categoria giovanissimi organizzata dalla Società Ciclistica Villafranca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara