lagazzetta spazio pubblicità

Anno VIII

sabato, 23 ottobre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Sport

A Imm scenografia unica di danza sportiva nei campionati regionali: si lavora per portare gare nazionali

lunedì, 11 ottobre 2021, 14:57

di francesca vatteroni

Eleganza fa rima con danza, in questo caso sportiva: lo capiamo subito al primo sguardo quando entriamo nel padiglione B del complesso fieristico di Imm dove si è appena conclusa la due giorni di campionato regionale di danza sportiva. Gli uomini in impeccabile tight e le donne in sgargianti, luccicanti e colorati abiti da sera. Hanno danzato a coppie sfidandosi a colpi di valzer, tango, slow fox e quick step. In tutto 312 coppie, arrivate da tutte le province toscane, di età compresa fra gli 8 anni a "fino a quando reggono le gambe", scherza il consigliere regionale e segretario della Federazione Italiana Danza Sportiva Gianfranco Porta.

Sudano, canticchiano mentre giravoltano e piroettano, attraversando la grande pista da ballo allestita all'interno dei 10.000 mq del padiglione che ha dato la possibilità alla federazione sportiva, proprio per le dimensioni della struttura, di creare una scenografia enorme tanto che solitamente viene usata solo nei campionati nazionali. "Gli atleti non se lo aspettavano, nessuna regione si è permessa di avere una scenografia così grande" assicura il presidente della federazione Daniele Orlandini. E lo spazio del padiglione ha permesso oltre alla scenografia, un dietro le quinte con ogni comodità: c'è un bar, tutto lo spazio per gli stender appendiabiti e lo spazio per provare i passi prima di entrare in pista.

Carrara ha dovuto sudare quattro camice per spuntarla su Prato e Follonica, le altre pretendenti che mettevano a disposizione il loro palazzetto dello sport e Vittorio Cucurnia, presidente del Coni della provincia di Massa Carrara, ne sa qualcosa. Del resto un palazzetto dello sport per bello che sia non ha certo le misure del padiglione di Imm. I due dirigenti della federazione lo sanno bene e sorridono soddisfatti ringraziando ripetutamente l'amministrazione per la volontà e l'impegno.

La danza, si sa, comporta molti benefici: brucia calorie, aiuta il tono muscolare, sviluppa coordinazione e postura, stimola frequenza cardiaca e metabolismo, migliora la mobilità e rafforza le ossa sin da piccoli. Ma oltre a questo, a pratesi e follonichesi non deve essere sfuggito che i campionati e soprattutto i campionati nazionali di solito portano migliaia e migliaia di presenze sul territorio. Non questa volta perché a causa delle restrizioni previste per legge sanitaria l'evento si è dovuto svolgere in "bolla", si dice così, vale a dire senza pubblico e solo con i ballerini e lo staff.  "Il Comitato regionale toscano-asserisce comunque Orlandini dandoci la notizia durante l'intervista che ci ha rilasciato insieme a Porta e al sindaco Francesco De Pasquale- sta lavorando per portare qua gare nazionali". Non solo: i campionati regionali di danza sportiva conoscono oltre al ballo standard (quello appena svolto) anche altre due appuntamenti, il campionato regionale caraibico e il campionato regionale di danza artistica-coreografica tra cui c'è la danza orientale molto seguita. Due appuntamenti che devono ancora trovare sede e che si svolgeranno entro il 31 marzo. Ovviamente Carrara, che ha molti centri di danza caraibica come ci rivela Gianfranco Porta, è in lizza sperando che l'ottima figura fatta agli occhi della federazione con il padiglione di Imm, porti fortuna. Certo la ricettività di Carrara, se prendesse forma un progetto di livello nazionale e con la riapertura al pubblico anche per i campionati regionali, sarebbe messa a dura prova. Lo chiediamo al sindaco De Pasquale la cui amministrazione ha appoggiato finanziariamente e convintamente questi campionati regionali. "Secondo noi –spiega de Pasquale - uno dei futuri dei complessi fieristici è lo sport. La società cambia e non si fanno più fiere, ci sono fiere internazionali con richiami fortissimi, lo vediamo con la fiera di Verona. Quindi si devono trovare altre strade come le attività sportive e le fiere esperienziali. Qua a Imm batte un cuore sportivo: atletica, danza sportiva, sport indoor e qua possiamo avere uno spazio importante". Il sindaco ha ricordato anche il tema della malamovida che l'attività sportiva può aiutare a sconfiggere:" Lo sport deve aiutare insieme alla scuola ad arginare la malamovida a cui assistiamo non solo a Carrara-ha osservato De Pasquale- Bisogna dare strutture allo sport e non è semplice perché esiste una normativa molto impegnativa, avere un padiglione già a norma da poter usare 365 giorni all'anno per coinvolgere i giovani è un'opportunità".

La domanda inevitabilmente va, per quanto riguarda la ricettività, sulla questione Marble hotel e hotel Mediterraneo. Sul Marble hotel, lo scheletro di cemento che si trova dietro il casello autostradale dal 1990, De Pasquale fa il punto:" Effettivamente mancava un accesso all'albergo e l'impresa proprietaria ha sempre affermato che finché non ci fosse stato, non avrebbe messo mano all'opera. Ora abbiamo realizzato la rotatoria e stiamo realizzando un parcheggio scambiatore da dove si accede all'albergo. Vediamo nelle prossime settimane se questa motivazione che ci hanno sempre dato era reale. Intanto l'impresa ci ha chiesto una variante nel piano operativo comunale per poter svolgere altre attività oltre l'attività alberghiera connesse a questa". Sul Mediterraneo, l'altro nodo anzi lo squarcio acquitrinoso aperto nel centro di Marina, il sindaco tentenna:" Siamo in trattative-spiega e quando gli facciamo notare che sono trattative lunghe 4 anni e mezzo, precisa-abbiamo iniziato a trattare prima del covid poi con l'emergenza sanitaria si sono fermate, comunque a novembre è prevista la prima udienza, quindi in questo periodo o si raggiunge un accordo o si va a processo" liquida velocemente il sindaco parlando dei rapporti con l'imprenditore Enrico Bogazzi, proprietario dell'area che in seguito alla demolizione dell'albergo, anni fa per costruirne uno extralusso, aveva poi pensato di chiedere la costruzione di appartamenti (condhotel) e di fronte al diniego dell'amministrazione dell'epoca aveva rescisso la convenzione col comune. Una questione a distanza di anni ancora irrisolta, anche perché dove sorge l'ormai acquitrino era terreno che il comune di Apuania cedette gratuitamente alla Compagnia Lavoratori Portuali, nel 1939, con dei precisi vincoli di destinazione e senza considerare che l'area ospitante l'ormai ex giardino storico è di proprietà del demanio dello Stato.

Il presidente provinciale del Coni Cucurnia chiosa:" Questa è una grande occasione per il territorio: spetta agli imprenditori locali pensare come intercettarla con strutture alberghiere". Imprenditori, aggiungiamo noi, che prima di investire probabilmente vorrebbero vedere un segnale forte da parte della volontà amministrativa carrarese nella direzione di una decisa spinta anche verso il settore turistico.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota

prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Sport


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 22 ottobre 2021, 08:57

Grandi debutti per gli arbitri della sezione Aia di Carrara

Pronti-via e la stagione degli arbitri della sezione Aia di Carrara è iniziata nel migliore dei modi con le prime soddisfazioni arrivate dai terreni di gioco


mercoledì, 20 ottobre 2021, 11:01

Nuove collaborazioni tecniche per il Club Scherma Apuano

Il Club Scherma Apuano cresce e inaugura l’inizio della nuova stagione agonistica dando il benvenuto ad una nuova, interessante collaborazione


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 18 ottobre 2021, 20:05

Da venerdi a domenica l’ Apuania Carrara Tennistavolo disputerà a Salisburgo la prima fase della Coppa Europea Ettu per club

L’Apuania Carrara Tennistavolo giovedi si recherà in Austria per disputare la prima fase della Coppa Europea Ettu per club


domenica, 17 ottobre 2021, 20:44

Serie A2, Apuania Carrara Tennistavolo pareggia con Vigevano 3 a 3

I risultati della seconda giornata di andata dei campionati nazionali a squadre maschili di serie A2 girone A e di serie B1 girone B dell’ USD Apuania Carrara Tennistavolo


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 17 ottobre 2021, 20:40

L’Apuania Carrara Tennistavolo vince per 4 a 1 a Reggio Emilia

“L’incontro si è molto complicato a causa della improvvisa defezione di Leonardo Mutti Siamo molto contrariati di come sia stata gestita la sua condizione fisica durante l’ultimo stage in Terni” dice il presidente Guglielmo Bellotti, a cui fa eco il tecnico Claudio Volpi: “Sono molto dispiaciuto di quanto accaduto e...


venerdì, 15 ottobre 2021, 18:51

Apuania Carrara Tennistavolo impegnata a Reggio Emilia

Domani sabato alle ore 19.30 l’Apuania Carrara Tennistavolo sarà impegnata a Reggio Emilia nella seconda giornata di andata del campionato nazionale di Serie A1 (arbitro Nicola Capurso), sarà la sfida fra due squadre che hanno esordito con una vittoria


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara