Anno XI 
Giovedì 29 Febbraio 2024
 - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
Cronaca
02 Dicembre 2023

Visite: 458

«E' passato un mese dalle forti mareggiate che hanno devastato il litorale massese e ad oggi la preoccupazione è tanta, perchè rischia di crollare definitivamente ciò che è stato fortemente danneggiato a novembre». Itala Tenerani, presidente del Consorzio balneari Massa fa il punto della situazione sulla mareggiata in corso che dovrebbe dare tregua nella giornata di domenica con l'arrivo del vento di maestrale che smorzerà quello di libeccio. «Ancora una volta in molti tratti della costa il mare è arrivato sul viale – spiega la Tenerani –, invadendo le strutture balneari. L'aggravante in una situazione del genere sono i danni alle infrastrutture cittadine come per esempio le fognature». In Partaccia l'acqua è entrata negli stabilimenti balneari, a dimostrazione che le barriere non riescono più a smorzare la forza del mare, così come a Marina di Massa centro. Davvero incerto il destino del bagno Marchini che probabilmente potrebbe non resistere alla nottata tra sabato e domenica. Il tratto di strada nella zona in questione è stato naturalmente chiuso perchè come sempre il mare è arrivato alle porte della Don Gnocchi. 

A Ronchi la situazione non è cambiata, perchè anche qui l'acqua del mare ha invaso il viale arrivando anche alla piazzetta. «Alcune strutture potrebbero non reggere alla forza delle onde di queste ore». Il Fosso di Poveromo è esondato e anche l'interno del rione è invaso dal mare. «La ripetizione di questo fenomeno meteo marino di così grande intensità infligge il colpo di grazia ad una costa già in bilico – conclude Itala Tenerani –. Chiediamo un tavolo istituzionale urgente. Prima di tutto sarà necessario un confronto con il nostro sindaco per relazionare le condizioni drammatiche del litorale massese e poi, insieme, dovremo presentare la situazione all'ente preposto alla difesa della costa e quindi alla Regione. Abbiamo bisogno del sostegno della nostra amministrazione per risolvere o quantomeno tamponare le problematiche urgenti del litorale per tutelare il territorio e il sistema economico turistico balneare».  

Pin It
  • Galleria:
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Ammonta a 585 mila euro l'importo dei lavori di manutenzione straordinaria al ponte all'altezza del chilometro 0,150 lungo…

Giovedì 29 febbraio alle 16 nella palestra della ‘Buonarroti’, in via Felice Cavallotti 42, in programma un appuntamento…

Spazio disponibilie

A causa di una frana è stata chiusa al traffico la strada statale 665 Massese in corrispondenza del …

La circolazione veicolare è interrotta lungo la Strada Regionale 445 della Garfagnana, in località Codiponte, all'altezza del…

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

La circolazione veicolare è interrotta lungo la Strada Provinciale 20 in direzione Montedivalli nel comune di Podenzana…

Sabato 8 giugno dalle 14 alle 22 e domenica 9 giugno dalle 7 alle 23 in Italia si…

Giovedì 29 febbraio, alle 16, presso la sala conferenze di Palazzo Binelli verrà presentato il Rapporto Ecomafia 2023…

Il comune di Carrara informa che mercoledì 28 e giovedì 29 febbraio resta chiuso al pubblico l’Ufficio IMU…

Spazio disponibilie

La circolazione veicolare è interrotta lungo la Strada Provinciale 37 Pontremoli-Zeri-Sesta Godano, all'altezza del km 5 nel…

Accogliamo e pubblichiamo la lettera di un cittadino indignato per i fatti di Pisa del 23 febbraio:

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie