Spazio disponibilie
   Anno XI 
Sabato 15 Giugno 2024
 - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Cesare Micheloni
Cronaca
21 Maggio 2024

Visite: 832

La media stagionale di spettatori della prima squadra di calcio della provincia non è esaltante e scherzosamente verrebbe da dire “non ci sono più i tifosi di una volta. Tuttavia la Carrarese, artefice di un emozionante campionato, con l'accesso ai playoff  ha momentaneamente riacceso l'interesse dei tifosi giallo azzurri e di una grossa fetta della città.Nel corso degli anni lo stadio dei Marmi si è progressivamente svuotato. I motivi: leggi, norme, regolamenti, restrizioni, le pay tv e quant'altro, hanno burocratizzato (eccessivamente) il mondo del calcio.Negli ultimi anni "l'alleggerito pallone" ha allargato la sua sfera all'industria e allo spettacolo.        

Il pianeta calcio è oramai un prodotto di consumo, meno persone giocano fisicamente, tanti guardano e scommettono (alla TV o al telefonino). Il tutto a scapito del gioco e della sua ritualità di massa. Ma veniamo al casus belli. Più volte è stato evidenziato che lo stadio dei Marmi e i servizi accessori interni ed esterni non sono adeguati alla serie C (figuriamoci alla cadetteria). Considerata la storia del club giallo azzurro, si può, senza ombra di dubbio, affermare che la Carrarese e gli appassionati di calcio meritano di avere uno stadio e delle strutture moderne ed efficienti, cose che il comune pare non poter garantire, sia in termini economici, sia sotto l'aspetto della progettazione e della progettualità. In questo contesto è necessario specificare che la classificazione di “stadio”, intesa come impianto sportivo, appare anacronistica.                    

Gli impianti sportivi sono quei luoghi dove quotidianamente bambini, amatori, agonisti e non, praticano le varie discipline sportive. Lo stadio che ospita una ventina di volte all'anno partite di calcio, per un totale di circa 40 ore complessive, è di fatto un luogo pubblico dove lo sport diventa in primis spettacolo. Inoltre, vale la pena che il pubblico (cioè il comune) debba accollarsi costi ed oneri per finalità che sono di esclusivo appannaggio del privato (società calcistica)?

E allora perché non privatizzare la struttura con un bando pubblico di vendita, al quale quasi sicuramente parteciperebbe anche l'attuale proprietà della squadra marmifera? Le ragioni: la società calcistica, o chi per essa, acquistando definitivamente lo stadio, per ogni opera da realizzare non dovrebbe sottostare a tutte quelle procedure di legge (bandi, assegnazioni dei lavori...) previste per gli immobili pubblici. Il comune, con la cessione del bene, si libererebbe di costi di ammodernamento e di manutenzione e incasserebbe anche una discreta cifra che potrebbe destinare al settore sport.

Se così fosse, si potrebbe dire e vissero tutti felici e contenti: quelli che continuano ad andare allo stadio e che chiamano “marmivori” o “prenditori” gli imprenditori del marmo, e quelli che plaudono a chi, a seguito delle infelici parole del signor Alberto Franchi, rifiuta i contributi (scelta legittima) della Fondazione Marmo. Gli stessi che come la scimmie del non vedo, non sento, non parlo, ignorano deliberatamente il fatto che i proprietari e i maggiori sponsor della Carrarese calcio sono gli stessi imprenditori da loro osteggiati (a giorni alterni).

Lo stadio dei Marmi, anche se “di marmo non ha mai avuto nulla”(cit. Vinicia Tesconi), forse potrebbe così ripresentarsi in tutta la sua eccellenza (9500 posti) e sfoggiare i prestigiosi marmi di Carrara.

A voi la palla!

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Proclamato da una sigla sindacale autonoma uno sciopero nazionale del personale mobile delle Società Trenitalia e…

In merito alla situazione del vecchio ospedale di Massa e a un suo possibile alternativo utilizzo, l’Azienda USL…

Spazio disponibilie

Sarà vietato l’accesso a Guadine dalle 8,30 alle 17,30 per tutti i sabati e le domeniche a partire…

Venerdì 14 giugno dalle ore 17 alle ore 19 si terrà, presso la pasticceria e pizzeria Arte Dolce…

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Emessa allerta codice Giallo per rischio Temporali Forti dalle ore 7 alle ore 13 di…

In merito all’intervento di Fratelli d'Italia su due presunti casi di utenti “parcheggiati presso Regina Elena di…

Sabato 8 giugno dalle 15.00 alle 23.00 e domenica 9 giugno dalle 7.00 alle 23.00  si svolgeranno le…

Un trasporto eccezionale interessa in questi giorni la Sp 48 del Mare (Viale Zaccagna) a Marina di…

Spazio disponibilie

In vista delle elezioni europee dell’8/9 Giugno, i Repubblicani massesi esortano tutti cittadini ad andare a votare.   È…

Ultimi giorni e ultimi appuntamenti di campagna elettorale per le Elezioni Europee che si svolgeranno sabato e domenica…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie