Anno XI 
Martedì 23 Aprile 2024
 - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Vinicia Tesconi
Cultura
20 Febbraio 2024

Visite: 382

È un ritorno molto atteso e desiderato, quello del Carneval Profano di Avenza, manifestazione entrata, ormai, nella tradizione del borgo medievale di Avenza, ma rimasta intrappolata dal covid e dalle conseguenze della pandemia. Con un pizzico di emozione, lo storico Pietro Di Pierro e il vicepresidente della Pro loco di Avenza Sulla via Francigena, Claudio Poletti, hanno presentato, nella mattinata di martedì 20 febbraio, in comune, la ripresa della manifestazione che si terrà sabato 24 febbraio dalle 15 alle 20 nel cuore di Avenza. Alla presentazione ha partecipato anche l’assessore al commercio e turismo Lara Benfatto, che è stata una delle promotrici della ripresa di Carneval Profano. Poletti ha ringraziato l’amministrazione, la Pro loco di Carrara che ha sostenuto il progetto accanto a quella di Avenza e gli alunni e i docenti delle scuole dell’Istituto Comprensivo Finelli di Avenza che saranno, come da tradizione, i protagonisti principali della manifestazione. “Quest’anno – ha spiegato Poletti – siamo partiti un pochino in ritardo e non è stato possibile stabilire un tema da affidare alle scuole nei tempi giusti per poterlo sviluppare, poi, con maschere e cartelloni. Per fortuna, però, le scuole di Avenza avevano molto materiale preparato per le occasioni in cui il Carneval Profano è saltato, per cui sono stati ben felici di recuperarlo e di poterlo finalmente esporre. Per lo stesso motivo non sarà possibile fare la consueta sfilata dall’incrocio della Centrale, lungo via Giovan Pietro fino alla piazza Finelli, ma sicuramente si riprenderà anche questa tradizione nelle prossime edizioni. Quest’anno tutto si svolgerà nella parte vecchia di Avenza: le scuole disporranno i loro elaborati all’interno del giardino di Casa Pellini e nelle vie del borgo medievale ci saranno  banchi con i giochi in legno da costruire, street food, truccabimbi e i vari punti in cui ci saranno esibizioni artistiche e musicali. La manifestazione si concluderà secondo la tradizione con il fantoccio di Re Carnebacco che sarà bruciato in piazza Finelli come buon augurio per la nuova stagione entrante”.

Il fantoccio è un’ opera realizzata dall’artista Natalia Caprili: “In sostanza si tratta – ha detto Pietro di Pierro -  di una testa di cartapesta con un’anima di ferro, riempito di fascine e coperto da un panno a cui sono appese le mani. Per la musica ci saranno due appuntamenti di grande livello: il coro avenzino “The old Tower choir” che farà musica pop anni ’70 e la cartoon cover band Banana Split che alle 16 farà un concerto in piazza Finelli. Lungo le strade della parte vecchia ci saranno gli spettacoli del gruppo Circotà, con trampolieri, mangiafuoco, bolle di sapone e sketch comici. Siamo molto felici della ripresa del Carneval Profano di Avenza perché rappresenta il corrispettivo invernale della Festa Medievale che si tiene ad Avenza in estate e, insieme a quell’evento, contribuisce a sottolineare la connotazione medievale della frazione carrarese. Per questo voglio ringraziare pubblicamente il presidente della nuova Pro loco di Avenza, Sacha Biggi, che non ha potuto essere qui per motivi di lavoro, ma che è stato il principale artefice del recupero di tradizioni e usanze dell’Avenza medievale e tra i promotori della rivendicazione di Avenza come tappa della via Francigena. Anche in questo senso si vede la creatività di un luogo e Avenza rientra appieno nella definizione di Carrara città creativa Unesco”.

L’assessore Benfatto ha dichiarato: “Sono  lieta di annunciare il ritorno del Carneval Profano e ringrazio la Proloco Avenza sulla via Francigena per la collaborazione. Questa è una  manifestazione identitaria del territorio come la Festa Medievale e  caratterizza il  borgo di Avenza. Sono molto contenta che ci siano le scuole e che la manifestazione sia l’ occasione per narrare le tradizioni, promuovere il territorio e stimolare la creatività dei ragazzi”.

 

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Nausicaa informa che in occasione della Festa della Liberazione di giovedì 25 aprile, gli uffici amministrativi resteranno chiusi…

Venerdì 26 aprile 2024 rimarranno chiusi gli uffici dei centri direzionali di Massa Carrara, Viareggio, Lucca, Pisa e Livorno e gli…

Spazio disponibilie

Il comune di Carrara ha avviato una procedura comparativa per individuare Enti del Terzo Settore, ai sensi del…

Asmiu comunica che nei giorni di giovedì 25 aprile e mercoledì 1° maggio 2024 il servizio di raccolta…

Spazio disponibilie

Gli uffici della amministrazione Provinciale di Massa-Carrara restano chiusi al pubblico il giorno 26 aprile 2023, un venerdì,…

In occasione della Festa delle Lavoratrici e dei Lavoratori del Primo Maggio, il Partito Democratico di Massa-Carrara, congiuntamente…

La circolazione veicolare lungo la Sp 4 di Antona, nel comune di Massa, viene interrotta, ad esclusione…

Spazio disponibilie

Un trasporto eccezionale interessa in questi giorni la Sp 48 del Mare (Viale Zaccagna) a Marina di…

In merito alle colazioni servite all’ospedale Apuane, l’Asl precisa che la plastica non è assolutamente vietata nella ristorazione…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie