Anno XI 
Domenica 26 Maggio 2024
 - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
Politica
23 Aprile 2024

Visite: 161

Fioccano da tutte le parti le adesioni alla manifestazione di protesta organizzata dai sindacati a seguito delle dichiarazioni dell'impresnditore del marmo Alberto Franchi, che si svolgerà mercoledì 24 aprile a partire dalle  9 davanti all'azienda Franchi Umberto s.r.l a Nazzano. Il comitato Ugo Pisa di Massa ha annunciato la sua adesione e così anche i Giovani Decratici della provincia apuana: "Le associazioni che fanno parte del Comitato Ugo Pisa esprimono sdegno per le parole pronunciate dall'imprenditore del marmo nella trasmissione Report e aderiscono allo sciopero indetto dai sindacati per domani mattina.Il disastro ambientale causato dalle cave di marmo è sempre stato sotto gli occhi delle comunità locali ed è incontestabile.Domenica sera le telecamere di Report sono tornate a riprendere lo scempio delle nostre montagne e la conseguente devastazione delle sorgenti, delle falde e di tutto il corso dei fiumi fino al mare.La polvere di marmo uccide ogni forma di vitadevasta gli ecosistemi e gli habitat tipici della montagna e del fiume. Tutte le conseguenze ambientali ed economiche che ne derivano ricadono sulla cittadinanza locale. Non possiamo però dimenticare l'aspetto occupazionale che ci sta particolarmente a cuore.Infatti, in un'epoca di transizione ecologica, losguardo deve rivolgersi anche al mondo del lavoro ed alla riconversione di tutte quelle attività che per l'appunto devono tener conto dei cambiamenti climatici ed eliminare il loro impatto ambientale.  Per questo siamo a fianco di chi lavora nel settore del marmo, perché insieme a loro vogliamo trovare soluzioni, che siano sostenibili economicamente e ambientalmente ed inoltre compatibili con le sfide che ci aspettano per il futuro. Da ultimo vorremmo rivolgerci alla classe politica perché risposte coraggiose e lungimiranti adesso devono venire proprio da loro. Senza farne alcun riferimento di appartenenza politica, chiediamo ai Sindaci, alle amministrazioni locali ed al governo regionale di superare le divisioni di partito e dare precedenza, per una volta, alla tutela del patrimonio comune, alla salvaguardia del territorio e dell'occupazione, con un'attenzione particolare alle scelte che la transizione ecologica ci sta imponendo di fare. Domani saremo presenti alla manifestazione".

"I Giovani Democratici di Massa-Carrara saranno presenti domani dinanzi alla Franchi Umberto SPA insieme ai lavoratori del comparto lapideo per lo sciopero indetto da Fenealuil, Filca Cisl e Fillea Cigil a seguito di quanto emerso dal servizio di Report mandato in onda il 21/04. Forte indignazione per le parole dell'imprenditore Franchi, vergognose per il ruolo che ricopre e soprattutto nei confronti di tutti i lavoratori, nonché di coloro che nelle cave hanno perso in questi anni la vita o sono stati gravemente infortunati e a tutti i loro familiari. Irricevibile l'espressione "deficiente", come si può pensare di colpevolizzare il lavoratore sminuendo la sua dignità anche umana e non solo lavorativa? Piuttosto si prendano misure idonee e serie per garantire la sicurezza sui luoghi di lavoro. Come per i sindacati anche per noi Giovani al centro delle politiche future nazionali, regionali e locali, necessaria è la spinta verso la tutela della vita, dunque sicurezza e prevenzione, tramite figure professionali che provvedano a tal fine; salari adeguati e occupazione, tematiche che ad oggi vanno prese seriamente in considerazione a fronte di un impatto ambientale per la città di Carrara e non solo elevato; oltre a una redistribuzione della ricchezza più equa, sia verso i lavoratori sia verso il territorio circostante. Apprendiamo dai giornali lo sgomento e disprezzo per le parole proferite anche degli altri imprenditori del marmo che assicurano condizioni lavorative "secondo i criteri della normativa", e che ne prendono le distanze. Ciò però non basta. Serve concretezza. Scendete in piazza, bloccate l'escavazione e la lavorazione per un giorno. Un segnale che deve venire da tutti i cittadini".

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

A conclusione dell'anno scolastico il Museo Dioceano di Massa inaugurerà sabato 25 maggio - ore 17:30 -  la mostra Sguardi della natura. Un…

Due selezioni per stilare altrettante graduatorie. Serviranno per individuare tre cuochi/e e tre conducenti di scuolabus

Spazio disponibilie

La circolazione veicolare viene interrotta lungo la SP 58 di Ugliancaldo, all'altezza del ponte al chilometro 3,200…

Venerdì 24 maggio, il presidente di Democrazia Sovrana Popolare Francesco Toscano, presenterà alla stampa la lista per le prossime elezioni…

Spazio disponibilie

Sabato 25 maggio alle ore 10 inizierà una mattinata di giochi con Red Glove alla libreria Nova Avventura.

In occasione dei 40 anni della celebre rivista mensile Gardenia, il circolo Leonardo di Borgo del Ponte a…

È stata riaperta questa mattina, 22 maggio 2024, la Strada Provinciale 72 di Fosdinovo: la circolazione era…

Per l’ultimo incontro con il ciclo di conferenze “I Giovedì del CARMI. Incontri d’arte”, giovedì 23 maggio, è…

Spazio disponibilie

Si comunica che nella mattinata di  lunedì 20 maggio è stata indetta un’assemblea sindacale dalle ore 10.30 alle …

A partire da lunedì 20 maggio 2024 iniziano i lavori di rifacimento dell'asfalto lungo la Strada Provinciale 31 della…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie