Centro pavimentazione 1
   Anno XI 
Sabato 15 Giugno 2024
 - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
Pontremoli
16 Marzo 2023

Visite: 842

Da qualche tempo i carabinieri dell’aliquota operativa della compagnia di Pontremoli avevano notato qualcosa di strano nel comportamento di un giovane, spesso visto aggirarsi nelle zone di spaccio note ai militari.

L’operazione antidroga, iniziata alle prime luci dell’alba del 15 marzo cui hanno preso parte anche le unità cinofile di Firenze, è terminata nel tardo pomeriggio con l’arresto di un italiano per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

L’abitazione perquisita è stata quella di un 32enne, con precedenti penali, residente in alta Lunigiana; il giovane in apparenza mite e tranquillo, con un lavoro stabile, aveva adibito la propria abitazione a vero e proprio deposito. Alla richiesta dei militari se nascondesse in casa della droga, l’uomo è stato da subito molto collaborativo, consegnando spontaneamente pochi grammi di hashish e una piccola somma di denaro: un’abile mossa, volta evidentemente ad eludere il rinvenimento del grosso delle sostanze da lui detenute nell’appartamento. La sua espressione, però, è cambiata nel momento in cui è spuntato il cane antidroga, il quale, dopo aver fatto un giro in casa, è stato condotto nella cantina di pertinenza dell’abitazione, dove ha dato subito chiari segnali di agitazione che stanno ad indicare la presenza di sostanze stupefacenti: infatti, dopo un’accurata ispezione dei luoghi segnalati dall’unità cinofila, sono spuntati, nascosti tra varie cianfrusaglie, poco meno di 1 chilo di hashish, circa 340 grammi di marijuana, 43 grammi di cocaina e tutto il materiale occorrente per pesare e confezionare la droga. 

Il giovane è stato dichiarato in arresto per detenzione illecita di stupefacenti ai fini di spaccio e l’esito dell’operazione è stata riferita al pubblico ministero di turno della procura di Massa che ha disposto gli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida e della celebrazione del rito direttissimo, sede nella quale il prevenuto potrà articolare la sua difesa.

 

 

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Proclamato da una sigla sindacale autonoma uno sciopero nazionale del personale mobile delle Società Trenitalia e…

In merito alla situazione del vecchio ospedale di Massa e a un suo possibile alternativo utilizzo, l’Azienda USL…

Spazio disponibilie

Sarà vietato l’accesso a Guadine dalle 8,30 alle 17,30 per tutti i sabati e le domeniche a partire…

Venerdì 14 giugno dalle ore 17 alle ore 19 si terrà, presso la pasticceria e pizzeria Arte Dolce…

Spazio disponibilie

Emessa allerta codice Giallo per rischio Temporali Forti dalle ore 7 alle ore 13 di…

In merito all’intervento di Fratelli d'Italia su due presunti casi di utenti “parcheggiati presso Regina Elena di…

Sabato 8 giugno dalle 15.00 alle 23.00 e domenica 9 giugno dalle 7.00 alle 23.00  si svolgeranno le…

Un trasporto eccezionale interessa in questi giorni la Sp 48 del Mare (Viale Zaccagna) a Marina di…

Spazio disponibilie

In vista delle elezioni europee dell’8/9 Giugno, i Repubblicani massesi esortano tutti cittadini ad andare a votare.   È…

Ultimi giorni e ultimi appuntamenti di campagna elettorale per le Elezioni Europee che si svolgeranno sabato e domenica…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie