Anno XI 
Giovedì 29 Febbraio 2024
 - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Vittorio Prayer
Cronaca
26 Febbraio 2023

Visite: 2991

Drammatico episodio questa mattina alla stazione ferroviaria di Carrara-Avenza dove una donna, mettendosi ad urlare, è riuscita, con l'intervento di alcuni ragazzi di colore, a sventare il suicidio di un uomo, un rumeno, che si era già sdraiato sui binari al sopraggiungere del treno.

"Erano le 10,30 di oggi - racconta l'addetta alle vendite di moda Cristina "La Cri" Faini - con la mia giovane figlia Silvia ci rechiamo alla stazione di Avenza per prendere il treno verso Livorno. Dobbiamo recarci all'ospedale a trovare mia madre, ricoverata in un reparto. Per la verità - prosegue Faini - avremmo dovuto andare alla stazione di Massa, ma alla fine e forse per buona sorte optiamo per l'Avenza. La stazione è deserta, tutto serrato, anche la biglietteria. Seduti in una panchina al secondo binario tre ragazzi di colore. Al primo un altro giovane, anche lui di colore. Più lontano e solitario scorgiamo un uomo alto, sulla cinquantina: elegante, tutto vestito di blu e cappello blu. Viso stravolto però, pareva dormire in piedi. E barcollava, come la canna al vento".

"Ad un tratto ecco il metallico avviso di chiamata del treno che sta per arrivare - racconta ancora angosciata Cristina Faini - con orrore noto l'uomo alto scendere tra i binari e sdraiarsi sulle rotaie: testa su di una verga e piedi sull'altra, parallela. Prendo ad urlare e a gridare aiuto, ma sia i ragazzi sia mia figlia hanno le cuffie alle orecchie, ascoltano musica e non si accorgono di niente. Urlo a più non posso mentre agito le braccia al cielo, come una furia invasata. Allora i quattro si rendono conto del brutto accadimento e del pericolo incombente. Si precipitano tra i binari, sollevano letteralmente l'aspirante suicida che depongono sulla banchina, mentre io chiamo il 113. Subito dopo arrivano tutti, anche ambulanza e sanitari che si occupano dell'uomo che pare in stato di trance, quasi inebetito povero tapino. La fatalità ha voluto che mi recassi alla stazione di Avenza e che lì si trovassero i quattro giovani di colore, veri eroi sprezzanti del pericolo che hanno salvato la vita al rumeno in preda a chissà quali problemi. Insomma, sono ancora stravolta ma è andata bene grazie a Dio. Purtroppo vero è che la stazione di Carrara-Avenza è sempre più triste, desolata e deserta. Roba - conclude Cristina Faini -  Roba da suicidio"...

Pin It
  • Galleria:
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Ammonta a 585 mila euro l'importo dei lavori di manutenzione straordinaria al ponte all'altezza del chilometro 0,150 lungo…

Giovedì 29 febbraio alle 16 nella palestra della ‘Buonarroti’, in via Felice Cavallotti 42, in programma un appuntamento…

Spazio disponibilie

A causa di una frana è stata chiusa al traffico la strada statale 665 Massese in corrispondenza del …

La circolazione veicolare è interrotta lungo la Strada Regionale 445 della Garfagnana, in località Codiponte, all'altezza del…

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

La circolazione veicolare è interrotta lungo la Strada Provinciale 20 in direzione Montedivalli nel comune di Podenzana…

Sabato 8 giugno dalle 14 alle 22 e domenica 9 giugno dalle 7 alle 23 in Italia si…

Giovedì 29 febbraio, alle 16, presso la sala conferenze di Palazzo Binelli verrà presentato il Rapporto Ecomafia 2023…

Il comune di Carrara informa che mercoledì 28 e giovedì 29 febbraio resta chiuso al pubblico l’Ufficio IMU…

Spazio disponibilie

La circolazione veicolare è interrotta lungo la Strada Provinciale 37 Pontremoli-Zeri-Sesta Godano, all'altezza del km 5 nel…

Accogliamo e pubblichiamo la lettera di un cittadino indignato per i fatti di Pisa del 23 febbraio:

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie